‘TENGA IL RESTO’ E ‘DOGGY BAG’ CAMPAGNE CONTRO LO SPRECO DI CIBO AL RISTORANTE.

Tenga-il-resto-cibo-spreco-ristorante

Questa è 1 delle oltre 100mila vaschette distribuite ai ristoranti di Monza, Arezzo ed ora anche Pordenone che hanno aderito a questa campagna contro lo spreco: ‘TENGA IL RESTO’.
L’avanzo del proprio cibo al ristorante ora potrà esser comodamente portato via in vaschette di alluminio, materiale interamente riciclabile.
Questa campagna è stata promossa dal Comune di Monza in collaborazione con Confcommercio e CIAL (Consorzio imballaggi e alluminio). Qui la lista di locali aderenti http://www.nonsprecare.it/cibo-avanzato-ristorante-recupero-campagna-tenga-il-resto-monza-eco-vaschette

In Italia sta sempre più prendendo piede anche la campagna ‘DOBBY BAG. SE AVANZO MANGIATEMI’ ideata da COMIECO (Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi Cellulosici) realizzata in collaborazione con Slow Food Italia, dove è stato appositamente realizzato un bel kit antispreco per cibi e bevande distribuito gratuitamente e che ogni cliente potrà richiedere per portarsi a casa i propri avanzi i quali, ricordiamo, vengono comunque interamente pagati con il conto…perciò perché lasciare che vengano buttati in bidone? O perché non darli a chi ne ha veramente bisogno e soffre la fame?
Qui la lista di locali che hanno ufficialmente aderito a questa campagna: http://www.comieco.org/media/doggy-bag/ristoranti/locali_lombardia_alfabetico_21_12.pdf

Il progetto-idea Doggy Bag è stato diffuso in Italia anche grazie a Francesca De Bernardi e Elisabetta Bertoldi che hanno progettato delle belle e comode vaschette riciclabili. Qui il loro servizio spiegato nei dettagli e qualunque ristorante ci può aderire.

doggy-bag--se-avanzo-mangiatemi

Lo sappiamo tutti che in Europa lo spreco di cibo avanzato nei ristoranti ha raggiunto ormai numeri di quintali giornalieri scandalosi.
All’estero la pratica di ‘farsi incantare’ il pasto non finito è da anni utilizzata, mentre in Italia si è più restii (vuoi perché ci si vergogni a chiederlo).

In Francia la ‘Doggy Bag’ nei ristoranti è ormai obbligatoria . Approvata a Dicembre 2015, diverrà presto LEGGE.

In Spagna, invece grazie alla spot di una birra analcolica dove si vede un giovane che al momento di andar via dal ristorante chiede alla cameriera la doggy bag per il cibo, la sensibilità degli spagnoli verso questa iniziativa è subito aumentata, grazie anche all’effetto virale che ha avuto il video sui social network.

Questa buona abitudine è utile se pensiamo alla quantità di minor cibo sprecato che si avrebbe in tutto il territorio italiano, se pensiamo alle persone più povere che potrebbero giovarne da queste campagne e al lavoro di volontariato che aumenterebbe con scopi ben precisi, mirati e utili.

FONTI:
NONSPRECARE.IT 1
– NONSPRECARE.IT 2 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.