HYDROMOVING. AUTO IBRIDA ALIMENTATA AD ACQUA.

Lorenzo Errico, italiano di Leverano, è il fondatore della Start-Up Hydromoving. Progetto che consente di alimentare le auto direttamente con l’acqua rendendole ibride. Sia che esse siano auto con impianti ad idrogeno o che siano auto con impianti a benzina/diesel.

Con il sistema brevettato dalla Hydromoving, si “estrae” dalla molecola d’acqua (H2O) gli atomi di idrogeno per inviarli alla camera di combustione del motore.

Hydromoving-auto-acqua-h2o

Il sistema viene adeguatamente installato da tecnici specializzati, nel cofano dell’ automobile.
Di seguito degli estratti dal comunicato ufficiale leggibile qui

Aggiungendo il gas Ossidrogeno (prodotto scomponendo acqua comune) alla combustione del motore, si abbattono gli inquinanti e i consumi, consentendo ai produttori di motori a combustione interna ed ai produttori dei combustibili, di mantenere ancora una validità accettabile sulle tecnologie emergenti alternative ottenendo, a parità di combustibili di partenza, consumi ridotti, ridotto inquinamento e un globale upgrade tecnologico.

Vantaggi che la tecnologia Hydromoving porta:

Vantaggi del produrre On Board ed utilizzare l’ossidrogeno On Demand nei motori a combustione interna: 1.
Rapporto vantaggioso tra risparmio complessivo sui consumi / investimento di installazione iniziale. 2.

Abbattimento degli inquinanti. 3.
Riduzione drastica della pericolosità intrinseca dell’idrogeno, data dalla produzione ‘On Demand’, che consente di evitarne assolutamente l’accumulo. 4.
Elettrolisi di acqua a basso consumo (autosostenibile e facile), grazie alle importanti innovazioni di processo introdotte. 5. Possibilità di impiego su qualsiasi applicazione, data l’alta modularità del sistema, l’efficienza delle celle abbinata alla generazione con bassissima richiesta di energia. 6.
Riduzione delle emissioni e consumi (Certificati da ‘Magneti Marelli’ e da ‘Control Sistem’).

Questo sensazionale ed utile sistema, sfrutta l’Elettrolisi dell’acqua. L’elettrolisi è quel processo che rompe i legami delle molecole di H2O per produrre idrogeno ed ossigeno gassosi, tramite l’invio di corrente elettrica nell’acqua.

I classici sistemi ad idrogeno, ne sfruttano moltissimo (4kWh di energia per produrre 1 solo metro cubo di gas quando bruciando la stessa quantità di idrogeno si rilasciano 3.55kWh di energia).

Il brevetto di Hydromoving invece consuma quanto detto dall’ingegnere Errico: “Il consumo di energia -afferma l’ingegnere Errico- è bassissimo rispetto a tutti i brevetti presentati fino a oggi sull’elettrolisi. Produciamo un metro cubo con 1,8 – 2 kW. Questo consente di non sovraccaricare la vettura sfruttando il potere calorifero che dà il combinato di idrogeno e ossigeno”

Insomma i mezzi, le tecnologie e le persone visionarie e persistenti nei loro obiettivi come lo staff Hydromoving, esistono. Grazie a tutto ciò le possibilità al cambiamento sono sempre più numerose e alla portata di tutti.

Aiutare l’ambiente, inquinare meno, essere diversi dalla massa che sbaglia e spendere meno denaro, è ora possibile.

E tu da che parte stai?

Se vuoi valutare un preventivo o avere maggiori info, qui la pagina contatti Hydromoving e la pagina Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.